Ho sempre amato l’idea di considerare il cibo come medicina. E questa ricetta vanta talmente tante virtù che non potrai che trarne innumerevoli benefici. Ah, te lo dico subito: hai il mio permesso di suggerirla ai tuoi amici e parenti, senza ritegno.

Per coloro che sentono l’esigenza di alleggerirsi un po’ ed eliminare tossine in eccesso, ecco una ricetta facile e veloce adatta all’arrivo della bella stagione.

Si tratta di una leggera mousse vegetale ideale da spalmare sui crackers o sulle gallette di riso o sul pane tostato. Ma non è obbligatorio, anzi, per una dieta volta alla perdita del gonfiore addominale, il carboidrato non è mai molto indicato. In tal caso puoi accompagnare questa deliziosa mousse ad un secondo di carne o pesce, come contorno detox e rinfrescante, ma allo stesso tempo, nutriente.

Questa ricetta si avvale di alcuni ingredienti davvero meravigliosi quando si parla di eliminazione delle tossine.

Gli asparagi

Io li amo moltissimo, sia quelli verdi, sia quelli bianchi e anche quelli viola. Contengono una molecola che si chiama Asparagina, altamente attiva nella depurazione dell’organismo, in quanto trasporta al fegato le molecole tossiche di azoto, in modo da predisporle ad una veloce eliminazione attraverso i canali di smaltimento dei rifiuti metabolici.

Oltre ad essere ricchi di fibre, mantengono regolare l’attività intestinale e sono magici nell’attenuare i livelli di zucchero libero nel sangue dopo i pasti. Motivo per il quale, gli asparagi possono essere molto indicati per i diabetici.

Gli asparagi ti aiutano a sentirti felice. Lo sapevi? Sì, perché sono capaci di stimolare la produzione endogena della serotonina, anche chiamato “ormone della felicità”. Questa proprietà permette di migliorare la condizione di astenia sia fisica che mentale. Oltre a tutte queste utili funzioni, gli asparagi sono anche un’eccellente fonte di acido folico, indispensabile per i primi mesi di gravidanza, inoltre, contengono svariate vitamine, minerali e flavonoidi.

Ancora più detox con il sedano

Un ortaggio incredibile dagli effetti diuretici e antiossidanti. In particolare contiene Luteina, una molecola attiva nella protezione delle cellule cerebrali.

È una fonte di potassio, fosforo e magnesio, oltre che di vitamina C e K. La combinazione di tutte questi elementi importanti, lo rende anche un ottimo alimento dalle virtù cardio rilassanti e toniche grazie all’azione mineralizzante.

In pochi lo sanno, ma la combinazione strategica con gli asparagi esercita una maggiore efficacia epatica nell’eliminazione delle tossine.

A coronare la meravigliosa sinergia tra i due ingredienti principali, c’è lui, il limone.

Uno dei frutti più alcalinizzati in assoluto e quindi capace di contrastare l’acidità che si accumula nei tessuti dell’organismo a causa delle tossine. In molti lo considerano un farmaco naturale proprio per i suoi poteri antiossidanti, anticolesterolemizzanti, digestivi e rinforzanti delle difese immunitarie.

Quindi, questa ricetta è una vera medicina naturale per il corpo.

Ingredienti per 2 persone

  • Un mazzetto di asparagi freschi (sempre meglio di quelli surgelati)
  • 3 o 4 foglie di basilico
  • Olio extra vergine di oliva
  • Un gambo di sedano (con le foglie incluse)
  • Succo di mezzo limone
  • Sale q.b.
  • 5 o 6 noci sgusciate (facoltative, per dare una nota croccante)

Procedimento

  • Dopo aver lavato gli asparagi, rimuovi la parte più dura del gambo e posizionali in una padella dove avrai aggiunto circa 2 cucchiai di olio extra vergine
  • Aggiungi mezza tazza di acqua e lascia cuocere gli asparagi con un coperchio a fuoco medio
  • Se serve aggiungi altra acqua, fino a che la cottura non avrà reso gli asparagi morbidi. Dopo circa 10-15 minuti (dipende dal tipo di asparago), toglili dalla padella e tagliali a rondelle, conservando l’acqua di cottura
  • In un frullatore, tuffa gli asparagi, il sedano lavato e sminuzzato, il basilico, un po’ di sale, il succo del limone, le noci e un cucchiaio di olio
  • Frulla tutto e aggiungi acqua di cottura degli asparagi in base alla consistenza che desideri ottenere

Il mio consiglio è quello di non esagerare con la sapidità in modo da non ostacolare l’azione diuretica della ricetta.

Questa mousse è ottima consumata al naturale, oppure per accompagnare del pesce o della carne, o spalmata sulle bruschette come antipasto o come ripieno per tutto ciò che la tua fantasia ti suggerisce.

Ricorda che la cucina è un’arte di guarigione ma anche di divertimento, quindi non porre mai limiti alla tua fantasia e sperimenta!

Se la ricetta ti è piaciuta, lasciami un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su