Chi lo ha detto che la cellulite si combatte solo con creme o massaggi? Io ti consiglio un modo facile e gustoso per eliminare il problema dall’interno, con questa tisana tanto buona quanto efficace.

Ingredienti:

Betulla

Combatte la ritenzione idrica grazie alla sua azione depurativa e diuretica. Ricca di antiossidanti, vitamina C e oli essenziali, è ottima come per le cistiti e per disinfettare l’apparato urinario.

Equiseto

In pochi conoscono le sue proprietà anticellulite. La sua funzione diuretica e drenante è dovuta alla grande presenza di flavonoidi, utili in caso di ritenzione idrica. Il suo impacco si può applicare anche su zone localizzate per favorire il drenaggio di liquidi.

Tarassaco

Pianta dalle grandi proprietà depurative e antinfiammatorie. Favorisce l’eliminazione delle scorie e garantendo anche un’azione epatoprotettiva.

Procedimento

Alla sera metti in un pentolino i tre ingredienti e aggiungi un litro abbondante di acqua minerale (scegli un’acqua con un basso residuo fisso), copri con un coperchio e lascia riposare tutta la notte, così che i preziosi elementi contenuti nelle piante, possano trasferirsi nell’acqua gradualmente e completamente.

Al mattino accendi il fuoco e porta a ebollizione, sempre con il coperchio. Dopo 3 o 4 minuti dall’ebollizione, spegni il fuoco, filtra, e trasferisci la tisana in un thermos. Puoi aggiungere un cucchiaio di miele millefiori se preferisci dolcificarla un po’, ma non esagerare. Bevi la tisana calda durante le successive 4 o 5 ore.

Consiglio di ripetere per almeno una settimana per avere effetti visibili.

Per migliorare ancora di più la situazione, potresti anche seguire una dieta bilanciata, priva di dolci e di eccessivi consumi di carboidrati, specialmente alla sera. Anche se gratificanti perché conferiscono un rassicurante senso di sazietà, ricorda che i carboidrati sono elementi che promuovono la produzione di insulina, ormone ‘ingrassante’ per eccellenza.

Se vuoi scoprire il significato profondo della cellulite, perché ne soffriamo e avere altri consigli pratici ed efficaci, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su